Gent.mo Dott. Pingitore,

ho una domanda da porle e spero mi potrà rispondere.
Lo scenario è il seguente: tirocinio post laurea in psicologia clinica presso una scuola di psicoterapia famigliare.
Tra le diverse attività,i tirocinanti osservano, previo consenso degli assistiti e dietro lo specchio unidirezionale, ad alcune delle sedute di coppie e famiglie. La domanda è : il tirocinante è tenuto al segreto professionale in merito a ciò che emerge in sede di terapia e all’anonimato dei pazienti?

Solitamente è inserita una clausola nella convenzione rispetto al dovere di mantenere segrete tutte le informazioni acquisite durante il tirocinio.
Trattandosi di tirocinio post laurea non si può parlare di un obbligo del “segreto professionale” ai sensi dell’Art. 11 del CD e del 200 cpp poiché il tirocinante non è ancora iscritto all’Albo.
Mentre, naturalmente, il tirocinante iscritto all’Albo Psicologi è vincolato al segreto professionale.

Iscriviti alla Newsletter: ricevi aggiornamenti via e-mail e/o via WhatsApp

Condividi questo post

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Total Views: 274Daily Views: 1