Buonasera Dr. Marco Pingitore. Ho letto “Domande e Risposte sul codice deontologico degli Psicologi”, ed ho un dubbio su una richiesta che una mamma mi ha fatto in questi giorni. Una psicoterapeuta che segue i genitori di 2 minorenni, mi ha chiesto di andare a domicilio della famiglia x osservare la bambina di 4 anni che ha un comportamento aggressivo e oppositivo. Dopo la mia visita la mamma mi ha chiesto di avere un referto/relazione dell’osservazione.

Secondo il codice deontologico degli psicologi io sono tenuta al segreto professionale, ma la psicoterapeuta che segue i genitori mi dice che avendo fatto firmare il consenso e la liberatoria si può scrivere senza dettagliare che in data x ho visto la minore y e consigliato visita…

Non vi è segreto professionale tra te e i genitori, considerato che sei entrata in casa loro per osservare la figlia di 4 anni. La relazione puoi farla alla Collega e poi lei la consegnerà ai genitori oppure direttamente a loro. Dipende dagli accordi contrattuali tra te e la Collega psicoterapeuta o tra te e i genitori. In ogni caso, in questi casi serve il consenso informato dei genitori, anche per l’osservazione clinica. Non è prevista alcuna liberatoria, si parla di “consenso informato” che è cosa ben diversa.

Iscriviti alla Newsletter: ricevi aggiornamenti via e-mail e/o via WhatsApp

Condividi questo post

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Total Views: 235Daily Views: 2