1. E’ prevista l’acquisizione del consenso informato anche nelle scuole?

Certamente. Se la prestazione psicologica con finalità sanitaria è rivolta agli studenti minorenni è necessario acquisire il consenso informato da parte degli esercenti la responsabilità genitoriale o la tutela.

Art. 31 Codice Deontologico – Legge n. 219/17 art. 3

2. E’ prevista l’acquisizione del consenso informato per tutte le prestazioni psicologiche?

Non per tutte poiché non tutte le prestazioni psicologiche hanno una finalità sanitaria. Ad esempio, una docenza sul bullismo, non ha una finalità sanitaria. Al contrario, un intervento con la classe in cui si effettuano osservazioni e colloqui ha una finalità sanitaria. La finalità sanitaria di una prestazione è fondamentale per comprendere se è necessario acquisire il consenso informato ex art. 3 L. 219/17.

3. Svolgo a scuola interventi psicoeducativi. E’ necessario acquisire il consenso informato?

Bisognerebbe comprendere cosa si intenda per intervento psicoeducativo: è psico o è educativo? Lo psicologo è una professione sanitaria e nell’art. 1 della nostra L. 56/89 non è prevista l’attività di educazione.

4. Posso delegare la segreteria della scuola per acquisire il consenso informato?

No, il consenso informato è un atto non delegabile. Spetta personalmente allo psicologo acquisirlo.

5. Quali sono le modalità di acquisizione del consenso informato?

Sicuramente attraverso un colloquio con gli esercenti la responsabilità genitoriale o la tutela in cui i soggetti adulti vengono informati dallo psicologo sulla prestazione che si intende erogare. Successivamente, è necessario far firmare il modulo del consenso informato. La firma deve essere apposta simultaneamente da chi esercita la responsabilità genitoriale o la tutela. In alternativa, si può optare per la videoregistrazione del consenso informato tramite videoconferenza.

6. Posso inviare il modulo del consenso informato via e-mail e farmelo restituire firmato?

No, la procedura è scorretta. Si veda risposta alla domanda n. 5.

7. Alcuni Ordini suggeriscono che è possibile delegare il personale amministrativo della scuola per l’acquisizione del consenso informato.

Anche alcuni Ordini possono sbagliare in buona fede, magari per semplificare le procedure. Tuttavia, è una procedura scorretta.

8. Se le mie prestazioni psicologiche sono rivolte non solo agli studenti, ma anche ai docenti e ai genitori?

Chiaramente serve l’acquisizione del consenso informato anche per i docenti e i genitori.

Hai qualche dubbio? Scrivimi o commenta l’articolo.

Condividi questo post

By Published On: 29 Novembre 2021Categories: Consenso informato0 CommentsTags: , , , Last Updated: 28 Dicembre 2021

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Privacy Newsletter

Iscriviti

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenza