Dal verbale CNOP del 28 aprile 2023, seduta in cui viene approvato il testo del nuovo Codice Deontologico da sottoporre a referendum. A pag. 8 si legge:

SCARICA IL VERBALE CNOP

Punto 8
Codice Deontologico degli Psicologi Italiani – proposta di aggiornamento e procedure ex art. 28 L. 56/89 e artt. 41 e 42 del CDPI: determinazioni

Il Presidente introduce il punto all’ordine del giorno ricordando a tutti i Consiglieri che il lavoro di revisione del Codice Deontologico effettuato da tutta la Commissione Deontologia unitamente all’ Osservatorio Deontologico è stato un lavoro molto importante, che non ha precedenti nella storia venticinquennale del codice, in passato è stata fatta solo la modifica di due articoli specifici. La revisione globale effettuata chiarisce alcuni punti significativi e adegua il codice alle normative intervenute nel corso degli anni. Si tratta di un primo “step” a cui auspicabilmente dovrà seguire una revisione ancor più globale nel corso della prossima consiliatura.
Chiarisce che la materia deontologica deve essere patrimonio condiviso della Comunità professionale e che, con molta chiarezza, ci si è decisi di portarla all’approvazione del consiglio e successivo referendum perché c’è stato un voto unanime in commissione, dove oltre alla maggioranza e agli esperti sono
presenti anche i consiglieri di minoranza.
Il Presidente cede quindi la parola alla Referente della Commissione Deontologica Consigliera Ruberto la quale innanzi tutto riporta che il lavoro di revisione è stato molto partecipativo da parte di tutti i componenti la Commissione. Conferma che revisione, oltre ad un adeguamento linguistico rispetto al genere e all’introduzione per la rima volta della titolazione degli articoli finalizzata a fornire una prima idea sul contenuto dei singoli articoli, ha primariamente riguardati gli articoli richiedenti risposte urgenti rispetto ai necessari aggiornamenti normativi e gli articoli che nel tempo sono diventati praticamente inapplicabili. Il documento di revisione è stato altresì accompagnato da una relazione esplicativa volta a spiegare la ratio della modifica insomma dei singoli articoli.
La Consigliera Quaquero interviene ringraziando la Coordinatrice della Commissione Deontologia per il lavoro svolto con estrema competenza e anche per la “delicatezza” nel riuscire ad armonizzare le diverse posizioni espresse da componenti di chiara fama, competenza e differente formazione riuscendo ad individuare le giuste integrazioni e mediazioni nella ricerca delle opportune soluzioni ai problemi

Il Consigliere Raimondi chiede la parola e presenta dichiarazione di voto: “I consiglieri Conte, Cozzuto, D’Agostino, Perilli, Pezzullo e Raimondi, pur evidenziando la necessità di proseguire in futuro il lavoro di revisione del Codice Deontologico anche al fine di garantire una sempre maggiore aderenza ai cambiamenti culturali, sociali e normativi intercorsi in questi anni, esprimono parere favorevole al testo come proposto dalla Commissione Deontologia. Crediamo necessaria una ristrutturazione complessiva, che dovrà impegnare le nostre istituzioni nei prossimi anni. L’attuale revisione è un risultato intermedio soddisfacente per gestire i problemi più cogenti. Oggi annunciamo il nostro voto favorevole a questa prima revisione con l’idea che poi il Codice venga rivisto con cadenza costante, sulla base della raccolta sistematica della giurisprudenza, che è un altro obiettivo ancora tutta da costruire. Va riconosciuto che questa revisione è frutto di un lavoro comune. C’è stato l’impegno formale e informale di molti colleghi, dentro e fuori gli spazi istituzionali, che si sono impegnati con dedizione e passione per lo scopo comune di arrivare a questo risultato oggi. Vogliamo ringraziare alcuni di loro, i cui nomi non figurano ufficialmente nei lavori ma che hanno contribuito alle proposte portate in commissione, per Altrapsicologia citiamo ad esempio […]“.

Non essendoci altri interventi il Presidente ringrazia la commissione, i componenti l’osservatorio deontologico e la collega Ruberto per l’importante lavoro fatto e mette in votazione il documento e la delibera.

La delibera viene approvata all’unanimità: 20 favorevoli, 2 assenti

Iscriviti alla Newsletter: ricevi aggiornamenti via e-mail e/o via WhatsApp

Condividi questo post

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Total Views: 230Daily Views: 1