Buongiorno dottor Pingitore,
Vorrei gentilmente chiederle alcune specifiche in merito al nuovo codice deontologico:
– come vengono intese ed utilizzate, nel codice deontologico degli psicologi, le parole “cliente” “committente” “utente” e “paziente” ?

La differenza tra utente e cliente: utente è più generico, non per forza vi è un rapporto professionale con lo Psicologo. Gli utenti di uno psicologo potrebbero essere i destinatari dei suoi video YouTube.
Cliente è più specifico, vi è un rapporto professionale. Un cliente è, ad esempio, un genitore che incarica come CTP uno psicologo nei casi di CTU. Il termine “committente” indica la persona o l’ente che richiede e/o paga una prestazione professionale, in questo caso una prestazione psicologica. Committente può o non può coincidere con paziente, utente, cliente.
Ad esempio, nei casi di CTU, il committente è il Tribunale, i clienti sono i genitori.
Il termine “paziente” si usa nell’ambito clinico.

Iscriviti alla Newsletter: ricevi aggiornamenti via e-mail e/o via WhatsApp

Condividi questo post

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Total Views: 247Daily Views: 1